Notizie Andamenti L'approvazione dell'ETF Bitcoin Spot attira più investitori

L'approvazione dell'ETF Bitcoin Spot attira più investitori

January 12, 2024 Andamenti
BITmarkets | L'approvazione dell'ETF Bitcoin Spot attira più investitori

Il 9 gennaio, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha affrontato una situazione difficile nel tentativo di rettificare un tweet pubblicato per errore sull'approvazione di un exchange-traded fund (ETF) di Bitcoin a pronti.

Questo incidente ha lasciato la comunità delle criptovalute in sospeso. Tuttavia, un giorno dopo, la SEC ha confermato l'approvazione del primo ETF di Bitcoin a pronti regolamentato negli Stati Uniti.

Questo sviluppo significativo ha suscitato curiosità sulle implicazioni future. Ci si aspetta che l'autorizzazione degli ETF a pronti sul Bitcoin negli Stati Uniti istituzionalizzi ulteriormente il Bitcoin, con i professionisti del settore che notano ulteriori fattori di influenza.

Yesha Yadav, professore alla Vanderbilt Law School, ha sottolineato l'importanza di questo sviluppo sia per il mercato delle criptovalute che per quello finanziario. Ha commentato:

"La cosa più immediata è che questo strumento fornirà agli investitori comuni un modo per ottenere un'esposizione sicura al Bitcoin. Gli ETF sono prodotti ben regolamentati e adatti alla vendita al dettaglio. Questo dovrebbe significare che, attraverso un ETF Bitcoin spot, i mercati delle criptovalute diventeranno probabilmente molto più accessibili agli investitori che altrimenti sarebbero rimasti lontani dal partecipare a un mercato delle criptovalute molto meno regolamentato."

Infatti, il 10 gennaio la SEC ha approvato 11 ETF Bitcoin, comprese le richieste di importanti operatori istituzionali come Grayscale, BlackRock, Fidelity, WisdomTree, Valkyrie e altri.

Leah Wald, CEO di Valkyrie, ha condiviso che il loro ETF Bitcoin spot sarà accessibile agli investitori statunitensi attraverso conti di intermediazione o di investimento: "Ogni investitore potrà acquistare azioni del nostro ETF, che sarà disponibile per la negoziazione sul Nasdaq."

Wald prevede che oltre 400 milioni di dollari di asset confluiranno nell'ETF di Valkyrie nelle prime settimane, con un potenziale di miliardi nel primo mese.

Alex Tapscott di Ninepoint Digital Assets Group ritiene che ci possano essere dei paralleli tra gli ETF di Bitcoin spot statunitensi e canadesi.

Ha fatto riferimento al successo del lancio dell'ETF canadese di Ninepoint nel maggio 2021, dopo Purpose Investments, che ha attirato oltre un miliardo di dollari di asset nel suo primo mese.

Nonostante i potenziali vantaggi per gli investitori retail, Kevin O'Leary, un venture capitalist canadese, ha espresso scetticismo sull'interesse istituzionale a causa delle commissioni associate agli ETF di Bitcoin spot:

"Personalmente, non userei mai un ETF. Perché dovrei pagare quelle commissioni? Voglio dire, è un costo ridicolo che non è necessario, in particolare con un asset che è una commodity totale nel caso del Bitcoin."

Per contro, l'analista di ETF di Bloomberg James Seyffart e Perianne Boring, fondatrice della Camera del

Commercio Digitale, ritengono che le istituzioni potrebbero favorire l'ETF a pronti sul Bitcoin come veicolo di investimento.

Seyffart ha suggerito che potrebbe diventare la loro scelta preferita per l'esposizione al Bitcoin, mentre Boring ha osservato che i veicoli di investimento regolamentati sono tipicamente preferiti dagli investitori istituzionali come i fondi pensione e i gestori patrimoniali.

Boring prevede che questo potrebbe portare a una maggiore liquidità e stabilità del mercato nel settore delle criptovalute.

La conversazione si estende anche alla possibilità di un ETF spot sull'Ether. Seguendo la tendenza in Canada, dove gli ETF spot sull'Ether sono stati approvati poco dopo quelli sul Bitcoin,

Tapscott ha ipotizzato che gli Stati Uniti potrebbero seguire l'esempio. Ha sottolineato che il mercato dell'Ether è più piccolo di quello del Bitcoin, ma l'approvazione di un ETF spot sull'Ether potrebbe comunque avere un impatto significativo sul prezzo dell'ETH.

Yadav di Vanderbilt ritiene che se l'ETF spot sul Bitcoin negli Stati Uniti guadagnerà popolarità, potrebbe consolidare la sua posizione. Se il Bitcoin ETF a pronti negli Stati Uniti dovesse guadagnare popolarità, potrebbe consolidare la posizione del Bitcoin e delle altre criptovalute nei mercati finanziari.

Al di là delle implicazioni di mercato, l'approvazione del Bitcoin ETF è vista come un catalizzatore per una più ampia accettazione della tecnologia blockchain. Tapscott prevede un'ondata educativa sulla blockchain, trainata dal fermento del Bitcoin ETF, che potrebbe trasformare la finanza e altri settori.

Kurt Hemecker, amministratore delegato della Mina Foundation, vede opportunità che vanno al di là dell'ovvio, come ad esempio una spinta per i progetti incentrati sulla conoscenza zero.

Suggerisce che l'approvazione dell'ETF potrebbe aumentare gli investimenti e l'adozione di progetti che danno priorità alla sovranità e alla sicurezza dei dati.

Nonostante queste visioni ottimistiche, rimangono delle sfide. Boring sottolinea l'aumento del rischio di controparte associato all'investimento in un ETF Bitcoin a pronti.

Gli investitori dipendono dall'emittente dell'ETF per tracciare accuratamente la performance del Bitcoin, e qualsiasi cattiva gestione potrebbe avere un impatto sul valore e sui rendimenti dell'ETF.

Inoltre, la discrepanza tra il prezzo di mercato e il valore patrimoniale netto del Bitcoin potrebbe portare a opportunità di arbitraggio e a costi di negoziazione inaspettati per gli investitori.

Fonti:

https://cointelegraph.com/news/spot-bitcoin-etf-what-to-expect

https://www.purposeinvest.com/thoughtful/purpose-investments-bitcoin-etf-crosses-1-billion-in-assets-under-management-on-one-month-fund-anniversary

https://twitter.com/EricBalchunas/status/1745471031056208119

Join

Prova a invitare i tuoi amici e guadagnare insieme

10% of trading fees of your friends and 5% from the earnings of your friends.

Articoli correlati